lunedì 27 ottobre 2014

Torta di mele con crema pasticciera aromatizzata alla cannella e nocciole


 Un dolce da urlo! Una ricetta supersfiziosa da preparare con mele rosse profumatissime. Si può utilizzare la Golden, oppure, la mia preferita, la Royal Gala o la Fuji.
E' un dolce che, secondo me, va fatto raddoppiando le dosi, perchè sparisce in un amen!!!!! ^_^

Vi do le dosi relative a 6 persone...poi fate voi :)))))

300 gr di farina bianca
120 gr di zucchero
120 gr di burro
50 gr di nocciole
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
1/2 limone non trattato
5 mele rosse non trattate
sale q.b

Per la crema pasticciera:
1 tuorlo
1 uovo
80 gr di zucchero
30 gr di farina bianca
250 ml di latte
cannella in polvere q.b.

Iniziamo tritando molto finemente le nocciole con lo zucchero usando un mixer e poi uniamole alla farina e al lievito. Aggiungiamo il burro morbido, l'uovo, la scorza del limone grattugiato e un pizzico di sale e formiamo un impasto velocemente che poi faremo riposare in frigo coperto per circa una ventina di minuti.

Mentre il panetto riposa facciamo la crema pasticciera: dobbiamo portare ad ebollizione il latte che aromatizzeremo con la cannella. In questo caso visto che la dose di cannella non l'ho riportata va a vostro gusto; dosatela a vostro piacere.
Sbattete il tuorlo e l'uovo intero con lo zucchero, uniteci la farina e il latte caldo e rimettete sul fuoco mescolando accuratamente sinchè non si addensa.

Potete usare sia uno stampo rotondo che rettangolare come nella foto (a me personalmente piace più quello rettangolare, trovo che sia più decorativo il dolce); foderatelo con la pasta tolta dal frigo e stesa a circa mezzo centimetro di spessore, lasciandola sbordare dallo stampo per circa un centimetro.
A questo punto tagliate un paio delle mele a dadini, mescolatele alla crema pasticciera e farcite la base della torta. Le altre mele invece le taglierete a spicchi avendo cura di non togliere la buccia, e sistemandole sulla torta accavallandole leggermente.

Cuocete il dolce nel forno già caldo a 180°C per 30 minuti. Lasciatelo intiepidire prima di gustarlo...sempre se ci riuscite!!!

giovedì 9 ottobre 2014

Gateau di patate




Gateau o torta (italiano) di patate molto delicato ma anche con un buon sapore, puo' essere utile
come contorno, come stuzzichino ma anche come un piatto golosetto unico
Io solitamente lo preparo cosi' come segue, vi assicuro che ha sempre incontrato un buon indice di gradimento, provatelo poi se vi piacera', ditemi il vostro parere o qualche alternativa che potrebbe
anche migliorare questo piatto.

Ingredienti :
   
1     Kg.  Patate
25   gr.   Burro
120 gr.   Mozzarella
120 gr.   Provola affumicata ( se non piacesse va bene anche quella non)
120 gr.   Prosciutto cotto tagliato a listerelle piuttosto larghe
100 gr.   Parmigiano reggiano  gratugiato
2            Uova
              Sale, pepe  ed una grattatina di noce moscata (anche questa a piacere)


Preparazione :

Per primo  imburrare una teglia  od una pirofila e spolvelarla con pane gratugiato oppure foderare
con carta da forno.
Fate cuocere le patate  ed ancora bollenti schiacciatele in una  terrina , aggiungete le uova sale, pepe,
noce mostata, parmigiano e mescolare bene amalgamando l'impasto .
Aggiungete scamorza, mozzarella  a  dadini ed il  prosciutto cotto a listerelle e, mescolando bene formate un bell'impasto omogneo.
Prendete la pirofila imburrata o con carta da forno e versate il composto livellando bene.
Cospargete sopra  del parmigiano gratugiato e dei fiocchtti di burro .
Fate cuocere per 20 min. a 180° nel forno e  per altri 15/20 a 200° finche' vedrete dorarsi la superficie
Fate raffreddare un poco e  servitelo quando sara' meno caldo , tagliate quadrati o a fette a piacere.

Buon appetito anche per questo aspetterei qualche vostro parere o qualche vostro suggerimento per renderlo ancora piu' appetitoso.

mercoledì 8 ottobre 2014

Penne gialle con tacchino

Questa ricetta è partita da un piatto che giaceva in frigorifero con tre fettine di tacchino già cotte: due fatte in scaloppina, una fatta alla piastra...Mi spiaceva buttarle via ed ho pensato subito a riciclarle in qualche modo, tenuto ovviamente conto della consistenza un pò 'fibrosa' del tacchino.
E ovviamente dove ho pensato di utilizzarlo? Con la pasta ovviamente :)
Bè, il banco di prova è stato superato da mio figlio, che essendo un pò difficile di gusti, ha dato il benestare alla ricetta.
Ve la propongo chissà che non piaccia anche a voi!

Le dosi si intendono per quattro persone, poi ovviamente regolatevi in base alla dose di carne che avete in frigo.
Non sovraccaricate il piatto con la carne, piuttosto tenetene un pò da parte e riutilizzatela per un'altra dose di pasta.

350 gr di penne rigate
200 ml di panna da cucina
150 gr di petto di tacchino già cotto tritato al frullatore
un cucchiaio generoso di curry
uno scalogno tritato fine
un cucchiaio di olio di girasole
70 gr di formaggio grattugiato
sale q.b
pepe q.b
prezzemolo tritato a piacere


Mentre lessiamo la pasta, in una padella sufficientemente grande da contenere poi la pasta,  facciamo appassire lo scalogno con il cucchiaio di olio di girasole, aggiungiamo poi la carne e facciamola insaporire a fuoco basso.  In una ciotolina a parte versiamo la panna e incorporiamo il curry; la panna deve essere bella ricca di questa spezia profumata. Regoliamo di sale e poi versiamola nella padella dove c'è la carne. Spruzziamo un pò di pepe e spegniamo.
Appena scolata la pasta riversiamola nella padella e mantechiamo con il formaggio e un pò di prezzemolo tritato se vi piace.

Io l'ho servita a mio figlio privandola ovviamente del pepe che ho aggiunto dopo...e se siete amanti dei gusti decisi potete aumentare sensibilmente la dose di curry e di pepe.

Non mi resta che augurarvi...buon appetito! :))))